Se leggete questo messaggio probabilmente non state usando un browser standard.

Direzione Comunicazione, Relazioni Esterne ed Istituzionali

ACCORDO RAI MIT

20-febbraio-2008
Importante accordo tra la RAI Radiotelevisione Italiana, uno dei maggiori broadcast europei e principale fornitore di contenuti in Italia e il Mobile Experience Lab del MIT, il Massachusetts Institute of Technology di Cambridge, una delle più importanti università del mondo. Il memorandum d’intesa si prefigge la creazione di un’alleanza di conoscenze nell’area dei media interattivi per esplorare e prefigurare lo sviluppo dei media, delle piattaforme web e dei contenuti on-line, con l’obiettivo di dare vita ad una visione comune del media future (web tv e mobile applications) anche alla luce dello sviluppo di nuove tecnologie. Il MIT-Mobile Experience Lab è il centro ricerche del prestigioso Massachusetts Institute of Technology nato per reinventare e riprogettare in modo inusuale i collegamenti fra persone, informazioni e luoghi fisici attraverso tecnologie d’avanguardia, e per esplorare anche l’effetto relazionale dei media mobili in comunità, società e spazi di interazione sociale. La RAI Radiotelevisione Italiana sin dalla sua nascita ha contribuito allo sviluppo tecnologico nella televisione e nell’industria radiofonica nel nostro Paese, acquisendo conoscenze elaborate nei centro studi e ricerche sia a livello nazionale che internazionale, e promuovendo la creazione di alti standard qualitativi sia dell’immagine che del suono, con l’introduzione di apparati di eccellenza nei vari campi applicativi sia Radio che Tv. Nell’ambito della sua missione di servizio pubblico, inoltre, la RAI ha assunto un ruolo chiave nello sviluppo delle applicazioni per i servizi interattivi su contenuti in Digitale Terrestre e ha tra gli obiettivi lo sviluppo di nuovi contenuti e nuove iniziative riguardanti la multimedialità. La Direzione Nuovi Media e’ coinvolta nel progetto in sinergia con la Direzione Strategie Tecnologiche. Direttori del Progetto sono per il MEL Federico Casalegno (Direttore del MIT-Mobile Experience Lab) e per la RAI Piero Gaffuri (Direttore di RAI Nuovi Media). Claudio Cappon, Direttore Generale di RAI: “Questo accordo raggiunto sul memorandum d’intesa con il prestigioso MIT e con il suo Mobile Experience Lab è la dimostrazione concreta che la Rai lavora per essere leader anche nei New Media. L’evoluzione del mondo delle comunicazioni, delle piattaforme di trasmissione e del modo di fruire dei programmi televisivi ci spinge con forza a sperimentare e a cogliere sfide difficili per arrivare presto su importanti settori di mercato. Le nuove piattaforme, il web, i telefoni cellulari, sono presidi su cui la Rai vuole essere protagonista per ampliare il suo pubblico, i suoi ricavi pubblicitari e la forza del suo marchio. L’accordo sottoscritto oggi va fortemente in questa direzione e siamo orgogliosi che il Massachusetts Institute of Technology sia con noi in questa avventura”. Piero Gaffuri, Direttore di RAI Nuovi Media: “La sinergia con il Mobile Experience Lab del Massachusetts Institute of Technology e’ un importante passo verso la “multimedializzazione” del sistema editoriale della Rai. E’ anche una risposta alle richieste del “nuovo pubblico”, quello multimediale che si colloca tra le fasce giovanili più attente ai nuovi media e i suoi contenuti innovativi. Un risposta che si coniuga attraverso la nostra esperienza di principale fornitore di contenuti in Italia e quella maturata dal Mobile Experience Lab in termini di evoluzione dell’andamento dei consumi, di tendenze degli utenti e di progetti innovativi già realizzati. Mettere a frutto questo grande potenziale esistente, insieme a nuove idee per il nuovo target di riferimento, non significa solo rispondere – anche come servizio pubblico – alla richiesta di qualità sempre più sollecitata all’universo dei media, ma poter competere anche con finalità d’impresa in un mercato che si evolve molto rapidamente. Sappiamo infatti che l’on line inizia a rappresentare una destinazione alternativa di investimenti pubblicitari sempre più forte. I segmenti più giovani e dinamici – i meno fedeli alla TV generalista a vantaggio di internet e della TV satellitare – rappresentano grande interesse per il mondo della pubblicità. La fascia di età tra 15 e 34 anni costituisce infatti il 49% del pubblico di Internet, rispetto al 36% del pubblico del satellite ed al 20% di quello della TV generalista. Non e’ poi un caso che questo accordo tra la RAI e il MIT assuma significati che vanno oltre i naturali rapporti di collaborazione tra il maggiore broadcast italiano e una delle più importanti università di ricerca del mondo, perché e’ grazie a questa alleanza di conoscenze che indirettamente si genera una positiva sinergia con le maggiori intelligenze italiane che hanno trovato asilo nei più importanti centri di ricerca e istituzioni internazionali.” Federico Casalegno, Direttore del Mobile Experience Lab del MIT: “Il nostro Mobile Experience Lab del Massachusetts Institute of Technology e RAI Nuovi Media hanno avviato una collaborazione strategica di lungo termine per una ricerca avanzata nell’area dei media interattivi e del futuro dei contenuti, per esplorare e comprendere l’evoluzioni dei media, le piattaforme web e i contenuti on line. L’area principale di attività sarà dedicata a creare una visione del futuro dei media e della tecnologia, includendo lo studio di mobile device, piattaforme innovative e format per la web TV. Analizzeremo l’evoluzione delle tendenze dei consumatori per adeguare l’offerta dei media, lo stato dell’arte della tecnologia e il suo possibile sviluppo al fine di costruire sia concept innovativi che possano ampliare offerta dei media che un piano strategico dei nuovi media.”

Stampa articolo

Archivio